Come è nata l'idea del calendario.
Il 22 Marzo 1999, nella Città di Siena, il 6°Distretto dal Panathlon International ha organizzato il Congresso Distrettuale sul tema "Il doping, come combatterlo e vincerlo", precedendo così il Congresso Internazionale, che ha avuto luogo a Palermo nel periodo 29 Aprile - 1°Maggio dello stesso anno, con il tema : "Sport, Etica, Giovani : la linea d'ombra del doping".
II Panathlon Club di Orvieto nel corso dell'anno 1999 ha lanciato una "campagna anti doping", coinvolgendo i maggiori Istituti Scolastici di 2°grado della Città.
L'Istituto per l'Istruzione Artistica e Classica si è aggiudicato il primo premio per avere presentato oltre trenta bozzetti di manifesti sull'argomento indicato, tra i quali è stato scelto quello ritenuto il migliore e che è stato presentato in occasione del già citato Congresso di Palermo e divulgato in tutto il mondo.
Successivamente, in data 21 Novembre 1999,in occasione dell'Assemblea Generale Distrettuale, il neo eletto Governatore, Sig.ra Anna Maria Bonari, in accordo con il Governatore uscente, Prof. Renato Gribaudo e con il Presidente del Panathlon Club di Orvieto propose di utilizzare il suddetto manifesto ed undici bozzetti, scelti tra quelli presentati dal su nominato Istituto, per poter realizzare, con il contributo dei Panathlon Clubs del 6°Distretto ed a nome dello stesso, un calendario per l'anno 2000,attraverso il quale, oltre ai bozzetti con i nomi degli studenti autori delle opere ed ai principi basilari del Panathlon International, mese dopo mese elencare il "decalogo" dei diritti del ragazzo nello sport.
Anche questo calendario, redatto in oltre 2000 copie, è stato divulgato, come per il manifesto, in tutte le nazioni ove esistono i Panathlon Clubs ed è stato inoltre consegnato al Comitato Olimpico Nazionale Italiano, alle varie Federazioni Sportive Nazionali, all'Ispettorato per l'Educazione Fisica e Sportiva del Ministero della Pubblica Istruzione ed a molte Società Sportive ed Istituti scolastici.

Ecco quindi il calendario risultante, notare che l'immagine del mese di gennaio è quella che ha vinto il concorso e da cui è stato realizzato il manifesto.

GENNAIO - Viera Danielli
Il Panathlon International persegue l'affermazione dell'ideale sportivo e dei suoi valori morali, quale mezzo di solidarietà tra i popoli. A tal fine promuove l'amicizia tra quanti operano nella vita sportiva; stimola la conoscenza, lo studio e la divulgazione dei problemi sportivi; adotta e affianca ogni iniziativa di servizio dello sport spronandone la realizzazione nelle opportune sedi.

FEBBRAIO - Sara Pontesilli MARZO - Viera Danielli
Il ragazzo ha il diritto di divertirsi e di giocare Il ragazzo ha il diritto di fare dello sport.


APRILE - Valeria Tiracorrendo MAGGIO - Sara Pontesilli GIUGNO - Barbara Bronzatti
Il ragazzo ha il diritto di beneficiare di un ambiente sano. Il ragazzo ha il diritto di essere trattato con dignità. Il ragazzo ha il diritto di essere circondato ed allenato da persone competenti.

LUGLIO - Francesca Anselmi AGOSTO - Giulia Bianchini SETTEMBRE - Viera Danielli
Il ragazzo ha il diritto di seguire allenamenti adeguati ai propri ritmi. Il ragazzo ha il diritto di misurarsi con giovani che abbiano le medesime probabilità di successo Il ragazzo ha il diritto di partecipare a competizioni adatte alla sua età.
OTTOBRE - Lorenza Manni NOVEMBRE - Daniel Pipola DICEMBRE - Lara Selva
Il ragazzo ha il diritto di praticare lo sport in assoluta sicurezza. Il ragazzo ha il diritto di avere i giusti tempi di riposo. Il ragazzo ha il diritto di non essere un campione.

| Home page |
| Chi siamo | | Appuntamenti | | Cose fatte | | Cronologia |
| Eventi | | Utilità | | Federazioni | | Pubblicazioni | | Novità | | Link |